FAMIGLIE A TEATRO | Antico racconto di Natale

domenica 14 dicembre 2014

Costo dei biglietti: 7,00 € per gli adulti, 5,00 € per i ragazzi sino ai 14 anni
Inizio dello spettacolo: ore 16:30

antico-racconto-di-natale 0Storie dell'avvento narrate in una stalla

TRAMA - Accadeva, fino ai primi decenni di questo secolo, in occasione di molte festività religiose e profane, ma soprattutto nel periodo di attesa del Natale, che le famiglie contadine che abitavano le cascine, si riunissero la sera davanti ad un lume, nel caldo tepore della stalla.
Un luogo quasi magico, dove i protagonisti di quel tempo agreste, sia uomini che animali, respiravano all’unisono. La stalla era dunque il luogo dell’ incontro, e durante le fredde sere invernali dell’avvento, tutti gli occupanti ascoltavano in silenzio i racconti del contadino/narratore, depositario di una cultura secolare, costituita da leggende e storie appassionanti, tramandate oralmente di generazione in generazione.

In un angolo, poi, tra la paglia della greppia, era rappresentata la natività con semplici personaggi di argilla costruiti da grandi e bambini, nelle umili case della cascina: Giuseppe, Maria, il Bambino, gli animali, una infinità di pastori e contadini, come piccoli esseri, fermati nell’attimo fuggente di una dura vita quotidiana. Proprio in quei personaggi di terra, in quelle pose lavorative sofferte, ma di grande dignità, essi riconoscevano se stessi e il loro mondo aspro.

Lo spettacolo “Antico Racconto di Natale” è uno spettacolo nuovo ogni anno: nuove le avventure che coinvolgono i protagonisti, nuove le vicende narrate, i quadri e le scene. Restano identici però sia l’ambientazione della storia sia, ovviamente, i nomi dei personaggi principali. Infatti, del racconto della Santa Coppia che va a Betlemme, esistono trenta antichi canovacci, tramandati dai burattinai del passato. Una rappresentazione itinerante di paese in paese, di cascina in cascina, molto amata e radicata nel mondo popolare e che fino all’ottocento era conosciuta in Lombardia e Piemonte con il nome di “Natale del Gelindo”.
In quei tempi infatti era in uso nelle cascine abitate da tante famiglie contadine, ospitare una compagnia di artisti girovaghi, musicisti, raccontatori e burattinai che rinnovavano di anno in anno la tradizione del Natale mettendo in scena il viaggio della Santa Coppia verso la città di Betlemme.

La rappresentazione, dunque, consisteva nel racconto di un viaggio, quello di Maria e Giuseppe, irto di ostacoli e pericoli, funestato da continue apparizioni di briganti, diavoli e quant’altro la fantasia popolare riusciva a mettere in campo. Uno spettacolo, come già detto, che si arricchiva e variava di anno in anno; denso di temi leggendari e avventurosi, anche estranei alla stessa liturgia e al Vangelo, frutto probabilmente di una secolare stratificazione orale nel mondo contadino, frutto, sicuramente, anche della necessità di quegli artisti girovaghi di fare spettacolo e rito, prima che catechismo.
Proprio grazie a queste invenzioni drammaturgiche lo spettacolo diveniva comprensibile a tutti e fortemente coinvolgente dal punto di vista emotivo, inoltre divertente e istruttivo, sia per il pubblico dei grandi sia per quello dei bambini. “Gelindo” era la maschera comica che fungeva da aiuto della Santa Coppia e da elemento risolutore di ogni scena.

 

Regia: Dario e Paola Tognocchi

Compagnia Teatrale Teatro dei burattini di Como

La compagnia Teatro dei Burattini di Como nasce nell'anno 1982, fondata da Dario Tognocchi, insegnante elementare di ruolo, attore e regista (ha frequentato la Civica Scuola D'Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano) e da Paola Rovelli, animatrice e pittrice per l’infanzia.
Proprio sulla base delle loro competenze e delle loro esperienze di docenti, Dario Tognocchi e Paola Rovelli hanno dato vita ad un teatro per i ragazzi che si esprime attraverso il linguaggio dei burattini della tradizione lombarda. Uno stile di messa in scena che ha una lunga e nobilissima storia e che fonda i suoi canoni su antiche tecniche artistiche e artigianali come scultura nel legno di ogni personaggio, la colorazione manuale dei visi e delle scene, la confezione accurata di ogni costume e, non ultimo, sulla recitazione in diretta di ogni voce.

Le trame, appassionanti e divertenti, sono tratte dal repertorio popolare, dai temi più cari alla letteratura classica di tutti i tempi e inoltre dalle leggende della Lombardia; il tutto sapientemente riadattato per la scena dei burattini. Inoltre, coerentemente ai canoni dello stile, ogni spettacolo del Teatro dei Burattini di Como ha per protagonista la tradizionale maschera lariana Tavà: ironico, scanzonato e burlesco interprete della saggezza e dell'arguzia popolare.

Il Teatro dei Burattini di Como, é ufficialmente riconosciuto e sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Lombardia, dal Comune e dalla Provincia di Como.
Da ormai dieci anni, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como, organizza un importante Festival Internazionale di Burattini e marionette che si tiene nel mese di giugno nel Museo Giovio di Como.

Dirige, anche qui da dieci anni, il festival dei Burattini del Comune di Milano che si svolge nel Castello Sforzesco nel mese di agosto e che si chiama “Il Castello dei Burattini”.
Da diversi anni Paola Rovelli e Dario Tognocchi tengono corsi di aggiornamento per docenti della scuola Elementare e Materna.

Da dodici anni il Teatro dei Burattini di Como propone un percorso didattico-teatrale rivolto alle scuole materne ed elementari della Lombardia, denominato: "Castelli in Aria".
Dario Tognocchi e Paola Rovelli, operano anche come responsabili Artistici di “Sforzinda”, un luogo per la cultura dell’infanzia presso il Castello Sforzesco, sempre per conto del Comune di Milano Assessorato Famiglia Scuola e Politiche Sociali.

Sono responsabili artistici del progetto del Comune di Milano denominato: “Milano amica dei bambini” che si svolge durante i mesi estivi in città.

  

LINK

Parrocchia S. VIttore Martire C.F. 91002770138

Privacy Policy

P. IVA 03485080133

Questo sito utilizza i cookie per migliorarne l'esplorazione. Inoltre, contiene servizi forniti da terze parti come Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Google e utilizza "Analytics", un servizio di analisi statistica fornito da Google. I cookie utilizzati da questi servizi non sono controllati da questo sito, invitiamo quindi gli utenti a verificare le informazioni relative a tali cookie direttamente dal sito di tali soggetti terzi. Cliccando su OK e/o proseguendo nella navigazione l’utente acconsente all’utilizzo di tali tecnologie per la raccolta e l’elaborazione di informazioni in conformità con i termini di uso dei cookies. Per offrire ai visitatori dei siti web la possibilità di impedire l utilizzo dei propri dati da parte di Google Analytics, Google ha sviluppato un componente aggiuntivo per la disattivazione.

Privacy Policy