Lavori-in-corso

Stiamo aggiornando il sito in previsione della stagione 2018/19!

Continua a seguirci e iscriviti alla Newsletter per sapere tutte le novità!

La prenotazione On-Line tornerà disponibile a breve

TEATRO | L'Avaro

Venerdì 10 novembre 2017

Inizio dello spettacolo: ore 21:00

Costo dei biglietti: 10,00 € per gli adulti, 8,00 € per i ragazzi sino ai 14 anni e over 65 anni, gratuito per i bambini fino ai 3 anni

l-avaro 02

di Molière

TRAMA - Arpagone è un vecchio taccagno che, pur di non spendere, vorrebbe far sposare suo figlio Cleante con una ricca vedova e sua figlia Elisa con don Anselmo, talmente facoltoso da non esigere alcuna dote.

I suoi progetti però non tengono conto dei sentimenti dei suoi figli: Elisa è innamorata del maggiordomo Valerio, mentre Cleante spasima per Mariana, giovane e bella ma priva di dote. Su quest’ultima ha peraltro messo gli occhi anche lo stesso Arpagone. È a questo punto che il valletto di Cleante, Freccia, ruba la cassetta del denaro di Arpagone e la consegna al padrone, che pensa di restituirla in cambio di Mariana. Arpagone intanto ha accusato del furto Valerio, il quale è convinto che la collera del padrone sia dovuta alla scoperta dei suoi segreti amori con Elisa. L’arrivo opportuno di don Anselmo, che riconosce in Mariana e Valerio i figli creduti morti in un naufragio, scioglie ogni difficoltà.

L’avaro è una delle commedie più celebrate, rappresentate e imitate di tutti i tempi. Scritta nel 1668, contiene tutti gli ingredienti che rendono esilarante una pièce di teatro: il difetto maniacale del protagonista, la servitù birbantesca ed intrigante, gli amori contrastati dei giovani, la rivalità in amore tra i protagonisti, i malintesi, l’agnizione finale che risolve come un deus ex machina l’intrigo generale.

Jean-Baptiste Poquelin detto Molière è stata una figura eccezionale, contemporaneamente scrittore, attore e capocomico. Il suo teatro è una dissacrante critica della società seicentesca dalla quale nessuno si salva: i commercianti sospettosi e avari, la nobiltà oziosa e corrotta, la classe media di medici e avvocati concentrata solo sulla propria professione.

Mettendo in scena personaggi, come l’Avaro, che assurgono alla dimensione di archetipi umani e sociali, Molière innalza la riflessione da un livello individuale a un livello universale. Scatenando il riso egli ridicolizza ogni ipocrisia, come se volesse illuminare gli spettatori affinché, vedendo rappresentati sulla scena i loro propri mali e difetti, abbiano la possibilità di correggerli.

 

Regia: Christian Poggioni

Personaggi e interpreti

Arpagone: Tommaso Rega
Valerio: Jacopo Balestrini
Elisa: Francesca Cambria
Cleante: Stefano Begalli
Freccia: Veronica Autorino
Frosina: Cristina Ancona
Marianna: Luisa Rapetti
Anselmo: Christian Poggioni
Mastro Jacques: Mauro Bellotti
Il commissario: Franco De Filippi

La compagnia

Christian Poggioni

Diplomato alla Scuola del Piccolo di Milano e presso la University of Southern California di Los Angeles, ha recitato in Italia e all’estero in spettacoli diretti da registi di fama internazionale (Giorgio Strehler, Peter Stein, Massimo Castri, Antonio Calenda, Michele Abbondanza) e in diverse produzioni televisive, cinematografiche e radiofoniche. Insegna recitazione presso diverse istituzioni, tra cui l’Università Cattolica di Milano. Conduce laboratori di teatro rivolti a diverse fasce di età su tutto il territorio nazionale.

Scuola Di Teatro diretta da Christian Poggioni

La Scuola di Teatro diretta da Christian Poggioni, attiva da oltre 10 anni, è un centro permanente per lo sviluppo e la promozione dell'arte drammatica e della cultura teatrale a Como. Gli insegnanti sono professionisti provenienti dalla Scuola del Piccolo Teatro di Milano, che conducono l’allievo, con gradualità, allo sviluppo delle potenzialità espressive e alla scoperta degli strumenti dell’attore: il corpo e la voce. Il percorso biennale si conclude con la creazione di uno spettacolo teatrale che viene poi proposto sul territorio.

La Compagnia della scuola ha realizzato i seguenti spettacoli:

  • Decameron di Boccaccio (2004, 2014)
  • Inferno di Dante (2006, 2008, 2009, 2013)
  • George Dandin (2009), La gelosia del Tartaglia (2013), L’avaro (2017) di Molière
  • La congiura dei poeti (2009, 2010), recital di liriche del ‘900
  • La poesia lombarda attraverso i secoli (2009, 2010)
  • Gli zanni della Commedia dell’Arte (2009, 2011)
  • Il campiello di Goldoni (2010, 2011)
  • Amleto (2008), Re Lear (2011, 2012) e Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare (2015)

 

LINK:

Parrocchia S. VIttore Martire C.F. 91002770138

Privacy Policy

P. IVA 03485080133

Questo sito utilizza i cookie per migliorarne l'esplorazione. Inoltre, contiene servizi forniti da terze parti come Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Google e utilizza "Analytics", un servizio di analisi statistica fornito da Google. I cookie utilizzati da questi servizi non sono controllati da questo sito, invitiamo quindi gli utenti a verificare le informazioni relative a tali cookie direttamente dal sito di tali soggetti terzi. Cliccando su OK e/o proseguendo nella navigazione l’utente acconsente all’utilizzo di tali tecnologie per la raccolta e l’elaborazione di informazioni in conformità con i termini di uso dei cookies. Per offrire ai visitatori dei siti web la possibilità di impedire l utilizzo dei propri dati da parte di Google Analytics, Google ha sviluppato un componente aggiuntivo per la disattivazione.

Privacy Policy